Autore Topic: Henryk Sienkiewicz - Quo Vadis (1986)  (Letto 1248 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Lucarella

  • Amministratore
  • Membro storico
  • *
  • Post: 12293
  • Thanked: 122 times
  • P2P in uso: : eMule EmuleFuture
  • State of Mind:  :yahoo:
Henryk Sienkiewicz - Quo Vadis (1986)
« il: 04 Marzo 2014, 20:50:40 »





Titolo: Quo vadis ?
Anno: 1896
Tipologia File: MP3 - PDF - ePUB

Licenza:





Ebook gratuito del romanzo storico che regalò allo scrittore polacco Henryk Sienkiewicz il Premio Nobel per la Letteratura nel 1905.
Il romanzo s'intitola Quo vadis? , pubblicato nel 1896 e poi adattato per l'omonimo colossal cinematografico  nel 1951.

Quo vadis? è ambientato nella Roma di Nerone e narra la vicenda di numerosi personaggi sui quali si sviluppa il tema della persecuzione cristiana attuata negli ultimi anni dell'impero di Nerone (63-66 d. C.).
Sullo sfondo storico in cui domina la figura dell'imperatore si muovono i personaggi  principali del romanzo: Vinicio e Licia, appartenenti a due mondi completamente differenti. Vinicio è un patrizio romano mentre Licia è una bellissima schiava cristiana, acquistata da bambina da una nobile famiglia romana.
L'incontro e l'amore tra i due avvicinano Vinicio alla fede cristiana e alla scoperta di una cultura nuova per il giovane e per la stessa società romana.

Il titolo, che tradotto dal latino significa "Dove vai?", si riferisce alla frase che nei racconti orali è attribuita all'apostolo Pietro ("Quo vadis, Domine?"). Pietro sta fuggendo da Roma a causa della feroce persecuzione cristiana e, vedendo Gesù andare verso la città, gli pone questa domanda. Gesù gli risponde: "Vado a essere crocifisso a Roma per la seconda volta perchè i miei discepoli mi abbandonano". Pietro capisce allora la sua codardia e affronta il suo destino di martire.

Possiamo dire che questo libro non è solo un'epopea del Cristianesimo se si guarda al contesto storico in cui esso viene concepito: la Polonia del XIX sec. divisa tra gli Stati confinanti e il popolo polacco assediato e costretto a rinunciare alla propria identità. L'analogia tra Cristiani e Polacchi è evidente, cosicché la domanda chiave che l'autore si pone già nel titolo si potrebbe modulare in un'incognita dal valore universale sulla condotta dell'uomo, ossia: "Dove vuole arrivare l'essere umano senza pietà?" .





Audiobook

You require the following to view this post content:
  • You must thank this post to see the content.





You require the following to view this post content:
  • You must thank this post to see the content.


E-Book

You require the following to view this post content:
  • You must thank this post to see the content.


You require the following to view this post content:
  • You must thank this post to see the content.



« Ultima modifica: 04 Marzo 2014, 21:01:52 da Lucarella »